Skip to main content
Cultural Nuances Of The U.S. & Italy

La crescita di un leader

Perché è importante considerare la crescita di un leader? Ogni azienda ambisce al successo commerciale e compete sul mercato per raggiungere gli obiettivi desiderati e prefissati. Il successo è contagioso e spesso si può andare oltre le attese spinti dal proprio intuito e dalla propria passione, raggiungendo traguardi che parevano improbabili. Le strategie che ogni individuo mette in atto determineranno la crescita e il successo dell’azienda stessa, per questo motivo i leader dovrebbero trattare tutti gli aspetti di un’impresa come strumenti necessari al raggiungimento degli obiettivi.

la crescita di un leader

Che cosa si intende per “crescita di un leader”? Penso che ci siano delle caratteristiche imprescindibili che contribuiscono alla crescita di un leader. Fondamentali sono l’ispirazione, l’impegno, il miglioramento, le competenze, il rispetto, la fiducia, la molteplicità di esperienze, la capacità e la volontà di apprendere, la comunicazione, la flessibilità, l’attitudine a coinvolgere gli altri, il saper affrontare compiti impegnativi e condividere valori e ideali.

Ci sono, tuttavia, aspetti basilari necessari alla crescita di un leader: l’integrità, l’etica, il rispetto, l’onestà, la ricchezza esperienziale e l’inclinazione al lavoro di squadra. Un leader deve innanzitutto comprendere se stesso e aver percezione delle proprie capacità personali. La crescita di un leader comporta anche un efficace lavoro che possa coinvolgere ed influenzare positivamente anche gli altri creando una rete di relazioni positive nella vita professionale. Quindi sviluppare le proprie attitudini e competenze in questi ambiti apre prospettive di crescita e successo. 

leader's development
Severino Ricci

Lo sviluppo della leadership richiede anche costanza nell’applicazione ai doveri quotidiani, competenze e determinazione per raggiungere gli obiettivi in maniera efficace. Affinché si concretizzi la crescita di un leader ci sono altre caratteristiche che vanno certamente considerate. Sono importanti le idee brillanti e la fiducia nelle proprie abilità, una forte motivazione personale, la concentrazione al risultato desiderato, una grande responsabilità, ma anche il saper riconoscere debolezze e punti di forza. Occorre esercitare il proprio potere in modo oculato e saggio modulandolo sul proprio carattere e utilizzando la posizione di leader in maniera appropriata.

Naturalmente non si possono sottovalutare la competenza tecnica e la valenza della comunicazione nell’ambito di un progetto di crescita. Comunicare in modo propositivo le proprie competenze incoraggia una discussione sana e costruttiva volta a creare una visione d’insieme condivisa.

Infine, credo che spesso i termini manager e leader siano confusi e utilizzati erroneamente come sinonimi. Sebbene vi sia una chiara differenza tra le due figure in termini pratici, è chiaro che le persone responsabili degli interessi organizzativi di un’azienda debbano possedere sia le competenze di un manager che quelle di un leader.

 

di Severino Ricci

 

Articoli che potrebbero interessarvi:

Non ci sono ancora commenti!

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.