Skip to main content
Cultural Nuances Of The U.S. & Italy

Le alleanze strategiche delle compagnie aeree

Le alleanze tra le compagnie aeree a livello globale sono una delle forme di partnership che mi ha sempre affascinato moltissimo. Originariamente concepito come un accordo di cooperazione su piccola scala stipulato tra pochissime compagnie aeree, le alleanze di questo tipo sono cresciute ulteriormente grazie a progetti più ambiziosi, diventando a mio parere l’esempio di partnership più grande al mondo.

 

I vantaggi delle principali alleanze tra compagnie aeree 

Le attuali tre principali alleanze aeree sono One World, Sky Team e Star Alliance e riuniscono molte compagnie aeree per offrire ai passeggeri esperienze di viaggio in tutto il mondo. Ritengo che i vantaggi e i benefici che si ottengono attraverso le alleanze globali e transfrontaliere sono molto interessanti.

 

Eccone alcuni esempi:

  • Risparmio sui costi
  • Aumento del traffico 
  • Maggiori sinergie
  • Marketing branding per facilitare i viaggiatori che effettuano collegamenti in code-share tra compagnie aeree all’interno dei paesi

 

Un’alleanza globale efficace può essere tra i migliori meccanismi messi in atto per implementare strategie nei mercati globali. In un ambiente altamente competitivo, le alleanze rappresentano un percorso più rapido e meno rischioso verso la globalizzazione.

Certamente possono sorgere molte difficoltà nelle alleanze transfrontaliere nel fondere le culture nazionali e corporative delle parti, nel superare, barriere linguistiche e di comunicazione (qualcosa che ho trattato nel mio articolo “Comunicazione, e il mondo della comunicazione“), e nel costruire la fiducia tra le parti su come condividere i processi di gestione.

 

Le linee guida delle alleanze

È anche interessante capire le linee guida che le alleanze prendono in considerazione per minimizzare potenziali problemi:

  1. Ricerca di alleanze in cui risulteranno competenze, prodotti e mercati complementari
  2. Scegliere/accettare un partner con obiettivi e obiettivi strategici compatibili e con il quale l’alleanza si tradurrà in sinergie attraverso tecnologie, mercati e quadri di gestione combinati
  3. Lavorare con i partner su come gestire la tecnologia in loro possesso o le informazioni sensibili e come condividerle
  4. Riconoscere il fatto che le alleanze potrebbero durare alcuni anni e che, allo stesso tempo, ne potrebbero nascere di nuove

Facendo riferimento al punto 4, a mio parere, queste alleanze non hanno avuto un’aspettativa di vita limitata come molti pensavano; mi piacerebbe ora vedere quali altri vantaggi tangibili ci saranno per i viaggiatori.

 

di Severino Ricci

 

Articoli che potrebbero interessarvi:

Non ci sono ancora commenti!

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.