Skip to main content
Cultural Nuances Of The U.S. & Italy

Thanksgiving Day, la Festa del Ringraziamento americana

Il Thanksgiving Day, il Giorno del Ringraziamento, è una importantissima festività d’Oltreoceano che esprime la gratitudine verso il Signore per quanto ricevuto durante l’anno. Abbiamo imparato a conoscerla anche noi europei attraverso i film e le serie tv o forse perché siamo stati invitati a casa di qualche amico d’origine statunitense che festeggia anche in Italia questa tradizione. Ma qual è il significato di questo ringraziamento? Dove affonda le sue origini la festa più celebrata d’America? Quali sono i piatti tradizionali che si consumano a tavola nel giorno del Ringraziamento? Ecco alcuni cenni storici e curiosità su questa festa.

Quando e dove si festeggia il Thanksgiving

Il Giorno del Ringraziamento negli Usa si festeggia il quarto giovedì del mese di Novembre. In Canada, invece, la festività prende il nome di Action de grâce e ricade il secondo lunedi di Ottobre.

Anche se questa festa si celebra principalmente negli Stati Uniti e in Canada, ci sono tradizioni simili anche in altre parti del mondo. Ad esempio in alcune zone di Austria e Svizzera si festeggia il raccolto con una ricorrenza simile chiamata Erntedankfest. Anche in Giappone in Novembre c’è la festa di Kinro Kansha No Hi che celebra un’antica usanza risalente al 678 con la quale si festeggiava il raccolto di riso.

pietanze per il Thanksgiving

Le origini del Thanksgiving

Le origini del Thanksgiving Day risalgono al 1621, quando nella città di Plymouth, nel Massachusetts, i padri pellegrini si riunirono insieme agli indigeni del luogo per ringraziare il Signore del buon raccolto.

L’anno precedente, un centinaio di pionieri in Inghilterra, decisero di lasciare la loro patria per raggiungere il Nuovo Mondo. Il viaggio sulla nave Mayflower attraverso l’Atlantico fu durissimo e decimò molti di loro. Quando i sopravvissuti sbarcarono sulle coste dell’America del Nord, trovarono un territorio inospitale e selvaggio che rese difficoltosa la vita della comunità. Se non fossero intervenuti in loro aiuto i nativi americani, certamente non ce l’avrebbero fatta. Con il sostegno e i consigli degli indigeni che indicarono loro i prodotti più adatti alla coltivazione (granoturco) e gli animali da allevare (tacchino), l’anno seguente i coloni poterono contare su un buon raccolto provvidenziale per la loro sopravvivenza. Da qui la gioia di festeggiare il successo e condividerlo con i nativi banchettando insieme e ringraziando il Signore!

Nei decenni successivi la tradizione si espanse, a tratti fu perfino dimenticata per poi essere ripresa, fino a consolidarsi. Nel 1789 George Washington, primo presidente degli Stati Uniti d’America, rese ufficiale la festività proclamando una giornata nazionale di ringraziamento.

Primo Giorno del Ringraziamento in un dipinto di Jean Leon Gerome Ferris
Primo Giorno del Ringraziamento in un dipinto di Jean Leon Gerome Ferris

Come si festeggia il Thanksgiving

Il Thanksgiving è una festa molto sentita dagli americani che la celebrano riunendosi con parenti e amici a banchettare tutti insieme preparando piatti elaborati. Oltre al classico tacchino ripieno cucinato secondo ricette che si tramandano in famiglia, non possono mancare sulla tavola: la salsa ai mirtilli, la salsa gravy, patate dolci, carote, asparagi, fagiolini e torte di zucca.

Dopo aver abbondantemente pasteggiato, la tradizione vuole che si vada in strada e assistere a straordinarie parate con carri allegorici, pupazzi gonfiati e bande musicali che sfilano per le città. A New York c’è l’immancabile Macy’s Parade, la parata più famosa della grande Mela!

Curiosità sul Thanksgiving

  • Alcuni giorni prima del Giorno del Ringraziamento il Presidente degli Usa concede la grazia a due tacchini. I cittadini americani sono invitati a scegliere il nome dei tacchini fortunati votando sul sito della Casa Bianca.
  • Lo sapevate che il Black Friday è strettamente connesso a questa festa? I negozi che solitamente sono chiusi il giovedi del Thanksgiving, il venerdi riaprono con sconti incredibili per dare il via alle vendite natalizie.
  • Ogni anno per il Thanksgiving vengono consumati 46 milioni di grossi tacchini che pesano in media 7kg l’uno.

Désirée Coata

Non ci sono ancora commenti!

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.